new TLDs
Nuove estensioni di dominio supportate – giugno 2015
22-06-2015
domain names currency
In futuro scambieremo denaro attraverso i domini?
29-06-2015
Mostra tutto

Il tld .bank e i .brand strumenti di contrasto al phishing

Phishing featured
Oggi il tld .bank entra nella fase di disponibilità pubblica o - come sarebbe meglio dire - "disponibilità generale", visto che i domini con questa estensione non saranno liberamente registrabili da parte di chiunque.
Il consorzio di banche, compagnie assicurative e istituti finanziari che formano fTLD Registry Services, il Registro dei .bank, ha infatti deciso di limitare la disponibilità di questo tld ai soli istituti di credito. Questa scelta impedirà che i domini .bank possano venire utilizzati per attività di phishing o per altri fini fraudolenti, con l'intento di rendere questa estensione un luogo sicuro per gli utenti, sempre preoccupati quando si tratta di gestire le proprie finanze online.

Non solo la registrazione è riservata agli appartenenti alla comunità globale degli istituti bancari, ma il dominio scelto deve corrispondere a un marchio registrato, con il nome della società o dei suoi prodotti.

Nel dettaglio, questi sono i requisiti pensati per rendere il .bank un dominio "sicuro":

- All'atto della richiesta va fornita della documentazione che attesti l'identità del richiedente (Charter/Licensure for Regulated Entities) in modo che solo i soggetti legittimamente identificati come istituti bancari possano ottenere un dominio .bank.
- Obbligo di sottoporsi a una nuova verifica ogni due anni o al rinnovo del dominio (la prima delle due occasioni a verificarsi).
- Adozione delle specifiche DNSSEC (Domain Name System Security Extensions) per assicurarsi che i visitatori vengano indirizzati sui siti corretti e non dirottati altrove.
- Adozione di un sistema di conferma del mittente delle email (?) per ridurre le possibilità di spoofing, phishing e altre attività fraudolente diffuse tramite la posta elettronica.
- Adozione di un sistema di autenticazione a fattore multiplo per assicurare che ogni modifica ai dati di registrazione del dominio sia effettuata solo da personale autorizzato.
- Adozione di sistemi di crittografia, per garantire la sicurezza delle comunicazioni attraverso Internet.
- Divieto di utilizzare servizi di proxy/privacy per i contatti del dominio, in modo da garantire che i dati reali degli intestatari siano mostrati pubblicamente nella loro totalità.
- Infine, i domini dovranno essere appoggiati su server dns basati sullo stesso tld .bank, in modo da essere conformi agli standard tecnici e di sicurezza previsti dal Registro.

Sempre in merito a sicurezza e finanza esiste una soluzione alternativa ai .bank, in caso il singolo istituto bancario abbia avviato presso ICANN una propria pratica di accreditamento per la creazione del suo personale tld (i cosiddetti .brand).

E' ad esempio il caso di Barclays, nota banca inglese che ha fatto richiesta delle estensioni .barclays e .barclaycard. Grazie ad esse diventerà immediato identificare i siti web e le comunicazioni via email legate all'istituto, visto che proverranno unicamente da questi due domini.

Barclays ha infatti annunciato l'intenzione di cessare l'utilizzo degli attuali domini .com e .co.uk in favore dei nuovi gTLD ad essa intestati.

Con le loro specifiche differenze (i .bank sembrano fornire più opzioni legate alla sicurezza, mentre i .brand hanno il pregio di identificare in maniera chiara e immediata il soggetto col quale si è entrati in comunicazione) entrambe le soluzioni sono la dimostrazione che, quando pensati per offrire un reale valore aggiunto rispetto alle classiche estensioni di dominio, c'è spazio per i nuovi gTLD.

Le nuove estensioni possono infatti offrire soluzioni interessanti e portare un effettivo beneficio alla Rete: in questo caso alla lotta al phishing che - al di là delle soluzioni puramente tecniche, spesso frammentate - potrebbe venire arginata da soluzioni di contenimento e certificazione come quelle che sono state pensate per il tld .bank.

Interessati a registrare un dominio .bank?

nomeasy può aiutarvi: chiedete ulteriori informazioni alla pagina dei contatti

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.